ROTTAMAZIONE EQUITALIA CONDONO

equitaliaIl condono Equitalia 2017, è una nuova misura inserita nella Legge di Stabilità 2017 che prevede una sanatoria, o meglio, una rottamazione cartelle Equitalia emesse entro il 31 dicembre 2016, termine cambiato a seguito dell’approvazione di un emendamento di modifica presentato nel corso dell’esame di convesione di legge decreto 193/2016 dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera.

Sulla base del nuovo testo di legge, conversione decreto 193/2016 condono Equitalia, è stato così modificato:

1) Concesssa la definizione agevolata delle cartelle notificate dal 2000 al 31 dicembre 2016;

2) La scadenza domanda condono Equitalia slitta dal 23 gennaio al 31 marzo 2017.

2) Concessa la possibilità anche per gli Enti locali che non si affidano ad Equitalia per la riscossione, di poter concedere il condono delle cartelle esattoriali;

3) In caso di condono rateizzato, l’ultima rata dovrà essere pagata entro settembre 2018.

4) Il numero delle rate della rateizzazione condono, passano da 4 a 5, a patto però che il 70% di quanto dovuto, sia pagato entro il 2017 ed il restante 30%, entro settembre 2018.

Come difendersi dalla truffe nel settore dell’arredamento

massimiliano-dona-mimandaraitreIl mercato della vendita di arredamentoè uno dei settori su cui riceviamo il maggior numero di reclami da parte di cittadini che, dovendo arredare la propria abitazione, ordinano mobili, camerette, cucine e restano inutilmente in attesa della consegna. Numerosi cittadini hanno denunciato casi di vere e proprie truffe su arredi ordinati e mai consegnati.

Questa escalation negli ultimi anni è dovuta principalmente a due fattori: il permanere della crisi che effettivamente mette in difficoltà molte imprese che non riescono ad onorare i contratti; ma d’altra parte c’è anche un proliferare di raggiri. In questo caso il serio rischio è che il mobilificio, dopo aver ricevuto un buon numero di ordini (e incassato le relative caparre da parte dei clienti), chiuda per fallimento.

Come difendersi

[Continua a leggere…]

Telepass: multa da 200mila euro

antitrustL’Antitrust ha chiuso il procedimento contro Telepass S.p.A., sanzionandola per 200.000 euro per avere attivato il nuovo servizio di assistenza Opzione Premium, raddoppiando il canone, senza richiedere preventivamente il consenso dei consumatori. Telepass S.p.A., società controllata da Autostrade per l’Italia S.p.A., dal 1° gennaio 2016 ha proceduto alla unificazione dei servizi Opzione Premium e Opzione Premium extra, offrendo così soltanto il nuovo servizio Premium. In tal modo, Telepass ha attivato nei confronti dei clienti già sottoscrittori del contratto Opzione Premium (che prevedeva il servizio di assistenza solo in autostrada) un nuovo servizio (il soccorso sull’intera viabilità stradale), conseguentemente applicando, a partire dal 1° gennaio 2017, un aumento del canone (da 0,78€ a 1,50€ mensili), senza chiedere il consenso, secondo un meccanismo di opt-in. La condotta non è risultata rispettosa dei canoni di diligenza esigibili da un operatore quale Telepass ed è stata in grado di condizionare indebitamente le scelte economiche dei consumatori. [Continua a leggere…]

IKEA: Unc chiede chiarimenti sulla sicurezza della cassettiera Malm

ikea

L’Unione Nazionale Consumatori chiede a Ikea cosa intende fare in Italia, dopo aver richiamato la linea Malm anche in Cina.

“Ci stupisce che una multinazionale come Ikea, attenta alla sicurezza e ai bambini, non abbia un ufficio preposto al dialogo con i consumatori in grado di rispondere in modo celere alle preoccupazioni degli utenti”. Ad affermarlo è Massimiliano Dona, Segretario Generale dell’Unione Nazionale Consumatori, in merito alla lettera inviata dall’associazione più di un mese fa per avere chiarimenti in merito alle iniziative che Ikea prevede eventualmente di attuare in Italia riguardo la linea di mobili “Malm”, che ha già causato incidenti mortali in altri Paesi.

 

Dopo una lunga polemica, il colosso dell’arredamento ha ceduto alle pressioni di Pechino e ha deciso di richiamare 1,66 milioni di cassettiere “Malm” anche in Cina: prodotti della stessa linea erano già stati ritirati dal mercato statunitense a seguito della morte di sei bambini a causa del ribaltamento del mobile. “Considerato che le cassettiere Malm sono in vendita anche nel nostro Paese, a seguito degli ultimi sviluppi abbiamo deciso di scrivere ad Ikea per avere informazioni sui dati di vendita negli ultimi anni e se e quali eventuali iniziative il gruppo intende attuare in Italia a tutela dei consumatori. Purtroppo, non abbiamo avuto ancora alcuna risposta”, spiega l’Avv.Dona.

BONUS ELETTRICO E GAS

contatore_innovazione153Sconti elettricità e gas: gli utenti non sono informati, serve più comunicazione

ll bonus sociale elettrico esiste dal 2007 ma pochi aventi diritto lo conoscono e lo chiedono. Si tratta di uno sconto sulle bollette di energia elettrica e gas per assicurare un risparmio sulla spesa energetica alle famiglie in condizioni di disagio economico, fisico e alle famiglie numerose. Da un’indagine conoscitiva dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico è emerso, infatti, che, negli ultimi 5 anni 2 milioni di persone hanno ottenuto almeno una volta il bonus ma solo il 34% degli aventi diritti del bonus elettrico e il 27% del bonus gas ne abbiano usufruito.
In Italia si stimano circa 3,5 milioni di famiglie per il bonus elettrico e circa 2,5 per il bonus gas non omogeneamente distribuiti sul territorio nazionale. È quanto emerso durante la presentazione della Campagna di promozione e di informazione sull’accesso al bonus sociale elettrico “Bonus a sapersi”, organizzata da Adiconsum come Capofila, insieme con le Associazioni Consumatori partner Adoc e UNC. [Continua a leggere…]

Bacheca degli associati

La nostra sezione allarga la sede ed apre con ingresso su strada sempre in Viale della Repubblica 134-Calvizzano
Ha stipulato convenzione, con il CAF e Patronato potranno essere effettuati tutti i servizi relativi a tale centro di assistenza a titolo gratuito nei casi previsti dalla legge,
L'iscrizione all'associazione è sempre pari ad in euro 50,00 da valere per due anni .
Per determinate questioni di rilevanza collettiva il ns direttivo nazionale ha autorizzato l'iscrizione a quote agevolate.
Metteteci alla prova la diversità ed efficienza vi meraviglieranno
Vi attendiamo per ogni problema e soluzione.

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle nostre notizie

Foto Gallery

Archivio

Categorie