Diritti dei consumatori si rafforzano dal 14 giugno

codice consumo nuovoIl 14 giugno sarà una data importante per i consumatori italiani: entrerà finalmente in vigore la direttiva europea 83/2011 sui diritti dei consumatori recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio 2014. Cosa cambierà? I consumatori avrannno informazioni più chiare prima di concludere un contratto; invece che 10 giorni di tempo ne avranno 14 per esercitare il diritto di recesso; in caso di servizi non richiesti, potranno non pagare per la prestazione. Il tema è stato al centro di un convegno organizzato oggi a Roma, a Palazzo Giustiziani, dall’Antitrust. Dal 14 giugno i consumatori avranno maggiori informazioni precontrattuali. Prima di concludere un contratto, quindi, godrànno di una maggiore trasparenza su diversi aspetti quali la garanzia legale, il prezzo e l’oggetto del contratto, il diritto di recesso (che passa dagli attuali 10 giorni a 14). Previste anche più garanzie sul consenso all’acquisto: nei contratti conclusi al telefono, ad esempio, il consumatore sarà vincolato solo dopo aver firmato l’offerta e dopo averla accettata per iscritto. Gli sarà poi fornito un modello standard per l’esercizio del diritto di recesso che sarà valido in tutti i Paesi europei; ma sarà valida qualsiasi altra forma di espressione della volontà di recedere.

Condividi il post

    Pages: 1 2

    Speak Your Mind